Sardegna

È a Luras in Sardegna l’albero più antico d’Italia: è un olivastro, ovvero un olivo selvatico, che in 4000 anni ha conosciuto gli antichi nuragici, romani, aragonesi e sabaudi.

Monumento naturale dal 1991, il Patriarca o S’Ozzastru è alto 14 metri, la circonferenza del tronco supera 11 metri e quella della chioma di 21 metri. E non è il solo, la Sardegna è costellata di olivi millenari, testimonianza della tradizione olivicola sarda.

Varietà di olive in Sardegna

L’isolamento ha fatto sì che le cultivar restassero prevalentemente quelle autoctone - la Bosana, la Semidana, la Nera di Villacidro le più diffuse – che restituiscono all’olio extravergine sardo, insieme alle peculiari caratteristiche pedoclimatiche, un profumo e un sapore unico quanto sorprendente.

È così che dalla zona cagliaritana, dove regnano la Tonda di Cagliari e la Pizz’e Carroga, viene un olio con uno spiccato aroma. La provincia del sassarese, dove tipica è la Bosana, restituisce oli dai profumi intensi con una sapidità più dolce. Dall’area di Oristano, dove domina la Semidana, proviene un olio con un intenso fruttato.

La Sardegna vanta la Denominazione d’Origine Protetta DOP Sardegna che copre tutto il territorio regionale.

Filtro:

Tipo di prodotto
0 selezionato/i Ripristina
Profilo
0 selezionato/i Ripristina
Sentore
0 selezionato/i Ripristina
Cultivar
0 selezionato/i Ripristina
Produttore
0 selezionato/i Ripristina
Regione produttore
0 selezionato/i Ripristina
Guide Oli EVO
0 selezionato/i Ripristina
Formato
0 selezionato/i Ripristina
Prezzo
Il prezzo più alto è €18.00 Ripristina

3 prodotti